Presentazione & Procedure

Per sostenere l'esame di laurea, bisogna:

1 - essere in regola con le tasse,

2 - aver superato tutti gli esami,

3 - acquisito tutti i CFU previsti nel piano di studi personale.

La domanda di laurea si presenta unicamente in modalità online, secondo la procedura descritta sul portale di ateneo.
Per ulteriori informazioni si rimanda al "Regolamento per l'assegnazione e lo svolgimento delle Prove Finali" del CAD di fisica.

Argomenti Tesi Triennale

  • Principi fisici e realizzazione dell'adroterapia (S. Petrera).
  • Moto browniano ed equazione di langevin (M. Nardone).
  • Studio di oscillazioni magnetoidrodinamiche nella  magnetosfera terrestre (U. Villante).
  • Analisi di transizioni anomale di magnetopausa (U. Villante).
  • Analisi delle distribuzione angolare dei neutrini di alta energia osservati dall'esperimento IceCube (F.L. Villante; Pagliaroli (GSSI)).
  • Astronomia gamma con telescopi Imaging Cherenkov (S. Petrera).
  • Caratterizzazione spettrale di componenti ottici di un rilevatore LIDAR (V. Rizi).
  • Oscillazione dei neutrini solari (F.L. Villante).
  • Studio della variazione giornaliera della irradianza spettrale (E. Pietropaolo; F. Berrilli (Un. Tor Vergata)).
  • Analisi di dataset di spessore ottico degli aerosol nel sito di misura dell’Aquila: impatto del trasporto di polveri desertiche e fumi di incendi (Pitari-Rizi).
  • Analisi di back-trajectories per la ricostruzione del trasporto di radon da siti remoti verso il sito di osservazione dell’Aquila (Pitari-Curci).
  • Proprietà ottiche degli aerosol: ruolo del mixing state. Valutazione simulazioni con dati satellitari e fotometri solari (G.Curci).
  • Telerilevamento della composizione chimica degli aerosol da satellite con utilizzo di reti neurali  (G.Curci).
  • Impatto dell’utilizzo del suolo e delle isole di calore urbane su simulazioni meteo-chimiche  (G.Curci).
  • Ruolo della chimica eterogenea nella produzione di aerosol secondari inorganici  (G.Curci).
  • Qualità dell’aria in relazione al regime atmosferico  (G.Curci).
  • Applicazione di modelli atmosferici alla produzione di energie rinnovabili  (G.Curci).
  • Validazione e post-processamento di un sistema di previsione del tempo chimico  (G.Curci).
  • Analisi di dati da campagne di misura intensive in combinazione con modelli di composizione atmosferica  (G.Curci).
  • Astronomia  gamma  con  telescopi  Imaging  Cherenkov (Petrera).
  • Attività solare e irradianza spettrale (Pietropaolo-Berrilli).
  • Caratterizzazione spettrale di componenti ottici di un rilevatore LIDAR. Utilizzazione di uno spettrometro per la caratterizzazione di un laser (Rizi).7
  • Effetto fotoelettrico e quantizzazione del campo elettrico. Lo scopo è di introdurre lo studente alla quantizzazione di sistemi con  un numero infinito di gradi di libertà. Dopo una breve panoramica storica e la motivazione fisica si studia il campo scalare libero per poi procedere la quantizzazione canonica del campo EM nella gauge di Coulomb, costruendo gli operatori di creazione e  distruzione per i fotoni (Pilo).
  • Analisi di sensibilità di un semplice modello di clima. Si tratta di stabilire la sensibilità climatica in funzione di diversi parametri che governano un modello monodimensionale atmosfera-oceano (Visconti-Curci).
  • Il volo interstellare relativistico: applicazione della relatività ristretta. Lo studente dovrà eseguire alcuni calcoli sul moto accelerato in Relatività speciale e discutere alcuni casi sulla disposizione della propulsione su un eventuale razzo oltre agli effetti ottici che i passeggeri potrebbero osservare (Nardone-Visconti).
  • Studio della correlazione tra i dati di previsione delle precipitazioni e quelli delle stazioni di misura sulla regione Abruzzo. Le matrici di correlazione si potranno usare per una ulteriore elaborazione con statistiche appropriate (Bayes, Orthogonal Function) (Verdecchia-Visconti).

Argomenti Tesi Magistrale

  • Can gauge theories of flavor be accessible at the LHC? (Bereziani).
  • A probabilistic approach to the drag-based model for the forecasting of Interplanetary Coronal Mass Ejections (ICME) arrivals (E. Pietropaolo; D. Del Moro (Un. Tor. Vergata)).
  • Analisi statistica di onde Pc1-2 misurate in Antartide vicino alla cuspide polare (P. Francia; co-relatore: M. Regi).
  • Ingegneria climatica mediante immissione di zolfo in stratosfera: effetti sullo spessore ottico delle nubi di ghiaccio nell’alta troposfera (G.Pitari).
  • Formazione di nubi di ghiaccio troposferiche: meccanismi di congelamento omogeneo ed eterogeneo: ruolo delle polveri minerali e degli aerosol carbonacei (G.Pitari).
  • Analisi di dataset di spessore ottico degli aerosol nel sito di misura dell’Aquila: impatto del trasporto di polveri
  • desertiche e fumi di incendi (Pitari-Rizi).
  • Proprietà ottiche degli aerosol: ruolo del mixing state. Valutazione simulazioni con dati satellitari e fotometri solari (G.Curci).
  • Telerilevamento della composizione chimica degli aerosol da satellite con utilizzo di reti neurali  (G.Curci).
  • Impatto dell’utilizzo del suolo e delle isole di calore urbane su simulazioni meteo-chimiche  (G.Curci).
  • Ruolo della chimica eterogenea nella produzione di aerosol secondari inorganici  (G.Curci).
  • Qualità dell’aria in relazione al regime atmosferico  (G.Curci).
  • Applicazione di modelli atmosferici alla produzione di energie rinnovabili  (G.Curci).
  • Validazione e post-processamento di un sistema di previsione del tempo chimico  (G.Curci).
  • Analisi di dati da campagne di misura intensive in combinazione con modelli di composizione atmosferica  (G.Curci).
  • Studio del comportamento spettrale delle fluttuazioni di campo magnetico interplanetario: range inerziale e cinetico (Pietropaolo-Bruno).

 

logo senza iniziali 32

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web. Continuando nella navigazione ne accetti l'uso.